Girini

Perchè i girini??? Con questa pagina vorrei costituire una sorta di vademecum sui girini nostrani. E' infatti incredibile il numero di E-mail che ricevo da appassionati in erba e non, che mi dicono di aver trovato dei girini e di volerli allevare.
A questo proposito non posso che ricordarvi che la cattura e la detenzione dei girini 'italiani' da parte di privati è formalmente illegale poichè tutti gli anfibi e rettili italiani sono protetti dalla convenzione di Berna.
Di fatto l'applicazione di queste norme è stata demandata alle singole regioni ed ognuna ha fatto quel che ha voluto: così chi abita nelle Marche o in Friuli Venezia Giulia può in realtà allevare quel che gli va (non sono state emanate norme), mentre io che sono in Liguria posso solo allevare animali per i quali possa certificare la provenienza extraregionale o la nascita in cattività (da genitori registrati)!
Io non condivido affatto alcune delle modalità con cui questa direttiva eterogenea, e per lo più inapplicata, pretenderebbe di proteggere la nostra fauna minore, tuttavia la legge è legge quindi informatevi presso la vostra regione (di solito ne sa quacosa l'ufficio caccia e pesca) che cosa vi è lecito allevare e con che modalità.
Un'eccezione, legale, a questa regola viene solitamente fatta per le scuole: a scopo didattico è infatti possibile -persino in Liguria- raccogliere alcuni girini di rospo comune per mostrare dal vivo agli studenti il miracolo della metamorfosi. Proprio a questo scopo ho posto la scheda sul rospo per prima e l'ho fatta assai più dettagliata delle seguenti, in modo che possa essere usata come 'norma generale' per il corretto mantenimento di tutti i girini d'anuro.

A proposito di didattica vorrei davvero sapere quanti insegnanti saprebbero riconoscere il girino di questa specie in mezzo ad altri in modo da non infrangere la legge!!! Eviterò comunque in questa sede i miei mugugni che finirebbero per essere ripetitivi, preferisco invece dare una chance ai nostri girini che, immancabilmente, verranno raccolti anche negli anni a venire da una marea di ragazzini nelle più disparate raccolte d'acqua. Allo stesso tempo queste pagine potranno essere utili anche a tutti gli esperti che volessero identificare un nostro girino 'a occhio' piuttosto che uccidendolo ed osservandone al microscopio l'apparato boccale (è questo in realtà l'unico modo per effettuare una identificazione certa al 100% dei girini di anuro!).
Cercherò quindi di fornirvi la descrizione e le fotografie di tutte le specie di girino che mi riuscirà di trovare, avvalendomi anche della preziosa collaborazione di Leonardo e di Emanuele (chiunque di voi voglia contribuire è comunque il benvenuto). Se possibile oltre al girino metterò le immagini del ranocchietto/tritoncino neometamorfosato in modo che, almeno a posteriori, possiate sapere cosa stavate allevando!
NOTA: la classificazione degli anfibi europei ha recentemente subito una vera rivoluzione che ha frammentato le varie popolazioni in una marea di specie a sé. Personalmente credo davvero eccessiva una simile sistematica (senza voler offendere nessun genetista!) e spero che in futuro verrà rivista.
Per questo motivo farò riferimento alla classificazione 'semplificata' in voga precedentemente, anche perchè, a livello di girino, riconoscere simili sottigliezze è davvero impossibile!

Una raccomandazione fondamentale: raccogliere un essere vivente allontanandolo dal suo ambiente naturale è comunque una responsabilità: non si tratta di legge, ma di coscienza. E' vero che un rospo adulto depone circa 10.000 uova e che solo 2-3 di queste diverranno un nuovo rospo adulto, tuttavia ricordate che avete sempre a che fare con esseri viventi e non giocattoli da condannare a morte per incuria! Sono stato bambino anch'io e ricordo bene i disastri che ero in grado di fare (quindi genitori vegliate!)
La vostra breve esperienza con un girino dovrebbe quindi finire con la liberazione del piccolo anfibio nel suo luogo d'origine ed in perfetta salute: questo darà un notevole vantaggio di sopravvivenza al piccolo anfibio ed un'estrema soddisfazione a voi. Prima di raccogliere un qualsiasi girino, controllate quindi in queste pagine se siete davvero in grado di badare a lui, e solo dopo prendete una decisione!



AVVISO MOLTO IMPORTANTE (10-03-2012): questo sito ha più di un decennio ed alcune informazioni in esso contenute sono superate, o erano state omesse per ignoranza. Per alcune specie di anfibi e rettili nostrani sono state descritte le modalità di allevamento, che vanno intese come pura informazione. Le vigenti normative (Direttiva 92/43/CEE e il D.P.R. n. 357/1997 con le successive modifiche e integrazioni) indicano infatti che, salvo finalità di ricerca scientifica e previa autorizzazione rilasciata dal Ministero dell'Ambiente, è vietato disturbare, catturare, manipolare, allevare e uccidere uova, larve e adulti delle specie visionabili su questo link.



INDICE DEI GIRINI DESCRITTI ('cliccate' sul nome per leggerne la scheda):
  1. Bufo bufo (rospo comune)
  2. Bufo viridis (rospo smeraldino)
  3. Hyla intermedia e H. meridionalis (raganella)
  4. Rana sp. (rane verdi)
  5. Rana italica (rana italiana)
  6. Rana dalmatina (rana agile)
  7. Salamandra salamandra (salamandra comune o s. giallonera)
  8. Salamandrina terdigitata (salamandrina dagli occhiali)
  9. Triturus vulgaris (tritone comune)
  10. Triturus carnifex (tritone crestato italiano)
  11. Triturus alpestris (tritone alpino)
  12. Pelodytes punctatus (pelodite)
  13. Discoglossus sp. (discoglosso)
  14. Pelobates insubricus ('rospetto' dalla vanga)


Elenco schede